Cheerleading sta diventando un grande business, e ci sono un sacco di modi per essere coinvolti. Se si desidera aprire un business cheerleading te stesso, questi sette consigli essenziali vi porterà al successo. 1. Scegli la tua nicchia. Cosa vuoi offrire con la tua attività? Sarai un campo di cheerleading, o guiderai e addestrerai una squadra professionale? Ti piacerebbe essere associato a una scuola o una squadra? Vuoi vendere cheerleading uniformi e accessori? Decidere la direzione che si desidera prendere prima di iniziare. 2. Valutare la concorrenza. Quante aziende nella vostra zona anche riempire la tua nicchia? Ci potrebbero essere imprese concorrenti, e se è così, potrebbe avere più senso per impostare il vostro business cheerleading altrove o di seguire una nicchia diversa. Se ci sono un sacco di campi cheerleading nella vostra zona, ma nessun negozi che vendono abbigliamento, per esempio, il passaggio a una nicchia di fornitura avrebbe un sacco di senso. Ciò contribuirà a garantire che il vostro business sarà redditizio prima di andare avanti con qualsiasi investimento. 3. Trova uno spazio. Qualsiasi azienda ha bisogno di avere uno spazio. Questo potrebbe essere un magazzino per memorizzare le vostre merci, un posto per vendere le forniture da, o uno spazio di formazione in cui la squadra cheerleading o campo può essere tenuto. Puoi facilmente trovare spazio con siti di condivisione della comunità come Spacer, che ti consente di affittare da persone normali come te. Questo è un modo molto semplice per ottenere istituito senza la necessità di trovare un agente immobiliare e passare attraverso un processo noioso o contratto. 4. Inizia il marketing. La prossima cosa da fare è iniziare a commercializzare il tuo business. Far sapere che si sarà la creazione di presto, e condividere con loro tutti i dettagli come la data di lancio o la vostra nuova sede. Si dovrebbe sempre iniziare a promuovere prima di aprire a tamburo un certo interesse! Quando i clienti entrano dalla porta il giorno dell’apertura, capirai perché. 5. Cerca il personale. Avete bisogno di altri membri del personale? Forse un allenatore o coreografo a lavorare con voi? Potrebbe essere necessario un assistente per aiutare con lo spostamento di magazzino, o qualcuno per rispondere ai telefoni. Valutare le vostre esigenze del personale ora, e iniziare a guardare. Se riesci a gestire le cose da solo fino a quando l’attività non decolla, risparmierai denaro, quindi considera anche questa opzione se è applicabile. 6. Ottenere l’assicurazione. Questo è davvero importante, perché cheerleading può essere uno sport pericoloso! Cheerleaders possono facilmente diventare feriti, in modo da assicurarsi che si sta prendendo tutte le giuste precauzioni. Oltre a utilizzare attrezzature sicure, questo significa anche stipulare un’assicurazione. Avrete anche bisogno di assicurazione se si sta impostando un abbigliamento o di fornitura di business, nel caso in cui qualcuno che utilizza i prodotti acquistati da voi diventa ferito. 7. Fatti coinvolgere. Non sarà molto successo se nessuno nella comunità cheerleading sa circa il vostro business. Assicurati di essere coinvolto il più possibile! Partecipare cheerleading professionale incontra ed eventi, parlare con altri professionisti del settore, e la rete, per quanto è possibile. Questo vale anche per la sfera online, dove puoi unirti a gruppi sociali e chat per parlare della tua attività. Questo ti aiuterà anche a tenere il dito sul polso del settore in modo da sapere cosa è caldo e cosa no. Cheerleading non può sembrare una scelta di business evidente agli estranei, ma si sa che può funzionare. Seguire questi sette passi, e quindi fornire grandi risultati attraverso costante duro lavoro per farlo! Che cosa ha aiutato il vostro business allegria prosperare? Fateci sapere cosa ha funzionato per voi nei commenti! ________________________________________________________________________________________________________________ Circa l’autore: Emma Lewis è una madre amorevole, una moglie devota e una parte della squadra che sostiene Spacer ‘ una società che vi aiuta a trovare lo spazio di archiviazione ogni volta che ne avete bisogno. Emma è anche una convinta sostenitrice della sharing economy e spesso ne menziona i benefici.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.