Busta paga

Il tuo datore di lavoro dovrebbe darti una busta paga scritta ogni giorno di paga, mostrando la tua retribuzione lorda, le detrazioni fiscali e assicurative nazionali e l’importo netto che ricevi. Questa è la tua “ricevuta” per la tassa che il tuo datore di lavoro ha detratto. Può anche fornire altre informazioni utili come il codice fiscale e il riferimento fiscale del datore di lavoro.

Modulo P60

Questo è un riepilogo delle buste paga per l’anno. Essa mostra la vostra paga totale, e la tassa totale e l’assicurazione nazionale preso da esso. Dovresti tenere il modulo P60-è il tuo record della tassa che hai pagato. Vale la pena mantenere il documento sicuro come domande circa la vostra tassa può sorgere molti anni più tardi.

Il P60 deve essere consegnato entro il 31 maggio dopo la fine dell’anno fiscale (5 aprile), in modo che, se necessario, è possibile compilare una dichiarazione dei redditi o richiedere un rimborso delle imposte. L’unica circostanza in cui un datore di lavoro non è tenuto a rilasciare con un P60 è se avete lasciato il loro lavoro durante l’anno fiscale. Questo perché tutte le informazioni necessarie sarebbero state incluse sul tuo P45.

Modulo P45

Quando si lascia un lavoro, il datore di lavoro deve fornire un modulo P45. Hai diritto per legge a questa registrazione della tua retribuzione e delle detrazioni fiscali. Questo mostra il tuo nome, il tuo ufficio delle imposte e numero di riferimento, e il codice fiscale utilizzato per elaborare la vostra imposta. Mostra anche quando sei stato pagato l’ultima volta, la retribuzione lorda che hai ricevuto nell’anno fiscale fino a quando non hai smesso di lavorare per quel datore di lavoro e l’imposta detratta da esso. (Se, eccezionalmente, il tuo P45 ha un codice mese 1 o settimana 1, non mostrerà i dettagli di paga e imposta fino ad oggi).

È una forma di muti-parte. Se inizi un nuovo lavoro, dai due parti al tuo nuovo datore di lavoro, in modo che il tuo nuovo datore di lavoro possa calcolare correttamente la tassa sulla tua paga fin dall’inizio. Il foglio chiamato Parte 1A è la tua copia personale che dovresti conservare. È la prova della tassa che hai pagato e sarà necessaria se devi completare una dichiarazione dei redditi o richiedere un rimborso delle tasse. Ti aiuterà anche se c’è un errore con il tuo codice fiscale o fiscale.

Lista di controllo Starter (precedentemente modulo P46)

In Informazioni in tempo reale per PAYE (RTI), i datori di lavoro non utilizzano più il modulo P46. Quando inizi un nuovo lavoro e non riesci a fornire un P45 da un lavoro precedente, tu e il tuo nuovo datore di lavoro dovrete completare una “lista di controllo iniziale”. Questo modulo consente al nuovo datore di lavoro di elaborare un codice fiscale appropriato da utilizzare quando iniziano a pagarti. (Vedere la pagina nuovo dipendente per i dettagli.

Modulo P11D

Se nel corso dell’anno avete ricevuto prestazioni imponibili in natura dal vostro datore di lavoro (ad esempio, l’uso di un’auto aziendale o di un’assicurazione medica), dovete ricevere un modulo P11D che riassume tutte queste prestazioni.

A meno che il tuo datore di lavoro non abbia concordato diversamente con HMRC, il P11D dovrebbe includere anche tutti i pagamenti che hai ricevuto dal tuo datore di lavoro come rimborso delle spese aziendali che potresti aver pagato personalmente. Vedere la sezione spese dei dipendenti per informazioni su come questi sono tassati.

Il datore di lavoro è tenuto a fornire una copia del P11D entro il 6 luglio successivo alla fine dell’anno fiscale. Si dovrebbe tenere il modulo come potrebbe essere necessario per completare una dichiarazione dei redditi o per richiedere un rimborso delle imposte. Inoltre, poiché i benefici per l’occupazione rendono complessa la comprensione dei codici fiscali, è necessario il modulo per rivedere le notifiche dei codici fiscali.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.