Quando un business sponsorizza un ente di beneficenza, non solo ottenere il caldo bagliore fuzzy che viene di pari passo con fare una buona azione, ma anche potenzialmente migliorare la loro percezione pubblica e dei dipendenti, aprire nuove opportunità e meglio definire In questo senso, la sponsorizzazione è una strada a doppio senso ed è importante per la tua carità capire il valore che porti a un’azienda. Mentre la vostra carità riceve aiuto con il finanziamento dei costi di un evento o investire in nuove strutture, il business ottiene l’esposizione positiva e marketing a prezzi accessibili. Diamo uno sguardo a come è possibile mostrare la vostra carità e iniziare ad attrarre sponsorizzazione aziendale.

Competere per la sponsorizzazione con enti di beneficenza più grandi

La maggior parte degli enti di beneficenza più grandi avrà già le risorse per raggiungere le società con opportunità di sponsorizzazione, rendendo molto più difficile per le piccole organizzazioni di beneficenza guidate da volontari competere.

In questo caso, concentrati innanzitutto sulle imprese locali, che avranno maggiori probabilità di voler aiutare la comunità locale e avere valori fondamentali simili ai tuoi. Se stai ospitando un evento, pensa alle risorse e ai finanziamenti necessari per realizzarlo e concentrati sul raggiungere un mix di piccole, medie e grandi imprese.

Abbina il tuo pubblico

Pensa al pubblico con cui la tua carità risuona e chi interagisce con esso più frequentemente e cerca aziende con un pubblico di destinazione simile. Questo dovrebbe includere fattori come fascia di età, genere, professione, posizione, simpatie, antipatie, motivazioni e così via. Le aziende saranno più propensi a voler iniziare un rapporto di lavoro con la vostra carità se si dispone di un simile appello pubblico.

 Testo letto: Le aziende saranno più propensi a voler iniziare un rapporto di lavoro se si dispone di un simile appello pubblico.

Contattare le imprese per la sponsorizzazione

Non ci sono regole dure e veloci in come si dovrebbe affrontare le imprese al fine di garantire un accordo di sponsorizzazione come ogni azienda funziona in modo diverso.

Come ente di beneficenza, è improbabile che tu possa beneficiare di un approccio generale alla comunicazione con le aziende, quindi dovrai cambiare tatto di conseguenza. Per le piccole imprese locali si può solo prendere una telefonata, e un paio di email di follow-up, mentre le aziende più grandi hanno spesso canali specifici che richiedono enti di beneficenza per passare attraverso.

Chiamata a freddo può essere molto efficace quando si tratta di ottenere la sponsorizzazione aziendale, così come visite personali, posta ed e-mail. Cerca sempre di variare i tuoi metodi di comunicazione con qualsiasi azienda.

Le chiamate a freddo possono essere molto efficaci quando si tratta di ottenere sponsorizzazioni aziendali

Segui i lead

Se uno dei tuoi volontari del fine settimana lavora per un’azienda locale durante la settimana, non c’è nulla di male nel chiedere loro di presentare la tua carità a loro personalmente.

Man mano che la tua portata si estende e la tua carità diventa più ampiamente conosciuta, i tuoi cerchi interni ed esterni si allargheranno e i tuoi contatti cresceranno. Utilizzare questi come appaiono e sempre follow-up al contatto iniziale.

I volontari interni possono essere cruciali per attrarre sponsorizzazioni aziendali

Restituire qualcosa

Anche se le sponsorizzazioni sono considerate una forma di beneficenza, le aziende vorranno vedere la prova che otterranno una qualche forma di ritorno per il loro investimento.

Alla fine della giornata, la sponsorizzazione è un accordo commerciale tra il tuo ente di beneficenza e l’azienda e vorranno vedere un ritorno, incluso il riconoscimento ai tuoi eventi e sui social media, potenziali omaggi agli eventi imminenti e una menzione su alcuni dei tuoi materiali promozionali o di marketing stampati.

Traccia le tue analisi

È importante produrre risultati misurabili per le aziende con cui lavori.

Se hai lavorato con aziende in passato, vale la pena chiedere se hanno visto risultati misurabili dalla tua collaborazione e se sarebbero disposti a condividerli. Se possibile, offri di monitorare le campagne dello sponsor corrente mentre lavori insieme in modo da poter dimostrare il tuo valore reciproco l’uno con l’altro attraverso dati tangibili.

Mantieni la tua conclusione dell’accordo

Se sei riuscito a sigillare l’accordo e hai concluso con successo un contratto tra un’azienda e la tua organizzazione benefica, assicurati di tenerli aggiornati sullo stato di avanzamento dell’evento e di dimostrare come è andata.

Documenta l’evento attraverso immagini e video, assicurandosi di ottenere immagini di dove l’attività è stata pubblicizzata e inviarla a loro dopo.

Documenta il tuo evento, inviando immagini di dove è stata pubblicizzata la sponsorizzazione aziendale.

Se stai organizzando un evento di beneficenza, assicurati di avere un’assicurazione sufficiente contattando il team di ThirdSectorProtect Chiamaci allo 0800 877 8277.

Vuoi ancora di più?

Voglia di leggere di più, perché non controllare questi altri carità & non-profit post?

  • Donazione mentre si è in negozio la carità è in grado di massimizzare le donazioni
  • Commissione giro di vite sulla carità amministratori di ricerca
  • Beneficenza mirata da ICO sui dati sensibili e rischio informatico

Per ulteriori suggerimenti e trucchi su tutte le cose relative a enti di beneficenza, organizzazioni no-profit e gruppi di comunità, seguici su Facebook, Twitter & LinkedIn.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.