Quando si tratta del tuo corpo, il calcio è una cosa molto buona, ma quando si tratta della tua piscina, non lo è. Quando il calcio si forma sulla tua piscina, un effetto noto come calcare, la tua piscina può sembrare sgradevole e persino essere in pericolo.

Se la calce si sviluppa nella tua piscina, dovresti assumere professionisti della manutenzione della piscina per ispezionare e ripulire i detriti dalle sue superfici. La maggior parte dei servizi di pulizia della piscina effettua una diagnosi per la localizzazione e l’eliminazione del calcare.

Se vuoi farlo da solo, leggi il resto dell’articolo.

Quindi, come fai a sapere se la tua piscina contiene depositi di calcare?

Cerca macchie bianche o grigio chiaro sui lati e sul fondo della piscina, così come i bordi del ponte della piscina. Il calcare forma macchie o striature squamose quando il pH dell’acqua della piscina e i livelli di calcio nell’acqua sono fuori equilibrio.

Sebbene questo accumulo di calce possa essere rimosso, può essere difficile farlo. Questo articolo fornisce i proprietari di abitazione con suggerimenti che qualsiasi società di manutenzione piscina non vorrebbe che tu sappia per rimuovere i depositi di calcare dalle pareti della piscina e impedire il loro ritorno.

Macchie di calce in piscina

Se avete mai notato, avrete visto che c’è una linea bianca sulle pareti, all’altezza della superficie. Ciò è causato da depositi di calcare.

Nelle piscine con acqua di pozzo, questi depositi di calcare si formano in breve tempo e, se non vengono rimossi, lo strato diventa più spesso e difficile da pulire.
Un altro problema è la rugosità che si nota sulle pareti, quando si passa la mano il tocco è ruvido.

Nel tempo, questa texture favorisce l’accumulo di sporco e rende la pulizia più difficile.

Inoltre, se si applica acido per diluire la calce, si diluisce anche il cemento nelle articolazioni, danneggiando il rivestimento, fino a quando non si deve svuotare la piscina per ripararla.

Che cosa succede se si utilizza l’acqua di pozzo per la vostra piscina?

In molte occasioni, specialmente nelle piscine installate nelle aree rurali, non c’è accesso all’acqua corrente, quindi non c’è altra scelta che usare l’acqua di pozzo per riempire la piscina.

Bene, ho un trucco per rimuovere la calce dalla piscina con acqua di pozzo.

Trattamento delle acque di pozzo

Questo trucco non è per tutti. Non è difficile da applicare, ma devi stare attento a seguire correttamente i passaggi.

Se la piscina è già influenzata dai resti di calce, è necessario abbassare il pH il più possibile, aggiungendo molto acido o pH liquido-.

Con un pH inferiore a 6, la calce inizierà a diradarsi, ma anche i giunti di cemento.

È MOLTO IMPORTANTE che nessuno faccia il bagno durante il processo. L’acidità dell’acqua sarà molto aggressiva per le persone.

Dopo alcuni giorni in questo stato, svuotare completamente la piscina, pulire bene le superfici con acido (meglio usare un liquido specifico o un riduttore di pH a base di acido solforico, perché l’acido cloridrico o il solfonato emette molti vapori).
Infine, si dovrà ri-boiacca (applicare Borada o sigillare con cemento) tutti i giunti.

Come puoi vedere, è un lavoro lento e duro, ed è meglio farlo fuori stagione, per evitare gli effetti del calore sulla piscina vuota.

Con la piscina vuota, il passo successivo è il riempimento (probabilmente lo hai già indovinato).

Iniziare a riempirlo con l’aggiunta di candeggina shock.

L’acqua del pozzo contiene molta materia organica, è molto “viva”, e quindi la materia vegetale, come le alghe, inizia a reagire alla luce del sole. L’acqua può andare male in poche ore. A volte la stessa acqua è già verde. Non preoccuparti di aggiungere più cloro del necessario, mentre nessuno fa il bagno.

Come purificare l’acqua di pozzo

Ora arriva il segreto.

Aggiungere flocculante all’acqua. Sì, è così facile, ma aspetta, questo è solo l’inizio.

Il flocculante fa aderire tutti gli elementi diversi dall’acqua, formando solidi “fiocchi” (fiocchi) che si depositano sul fondo della piscina o rimangono bloccati nel filtro a sabbia.

Fai molta attenzione a non esagerare con la dose di flocculante, perché la sabbia può attaccarsi e dovrai sostituirla.

calcio rimozione calcio killer

Dovrai fare lavaggi di sabbia ogni poche ore in modo che il sedimento venga espulso.

Questi resti includeranno calce, alghe, metalli e altri elementi.
L’acqua sarà praticamente pura. Dovrai anche aiutare spazzando il fondo in modo che lo sporco non rimanga lì.

È possibile aumentare l’efficacia aggiungendo uno strato di terra di diatomee, o sabbia diatomee sopra la sabbia del filtro, per trattenere una maggiore quantità di detriti.

Ad ogni modo, pensa che la diatomite sia difficile da trovare e piuttosto costosa, quindi non è necessario usarla a meno che non si voglia fare una pulizia degna di una sala operatoria.

La maggior parte andrà giù per lo scarico quando si fa un lavaggio con sabbia, quindi questo è usa e getta.

Il tempo di processo dipenderà dal tipo di acqua che stai trattando, quindi dovrai sperimentare e osservare.

È anche possibile ripetere il processo dopo alcuni giorni. Tuttavia, è meglio farlo prima di aggiungere sale, nei sistemi di clorazione del sale.

Tipi di calcio che lasciano depositi

Ci sono 2 tipi comuni di calcio che formano la calce in una piscina: carbonato di calcio e silicato di calcio. È importante capire quale tipo danneggia le pareti della piscina.

Il carbonato di calcio è bianco, squamoso e facilmente staccabile. Il silicato di calcio è leggermente grigio e più solido, il che rende più difficile la rimozione.

Se le pareti della piscina contengono silicato di calcio, la scala sulle pareti della piscina è un sintomo di un problema più serio: scala di calcio nel sistema idraulico e di filtrazione. Questo è un problema che solo una società di manutenzione piscina professionale può affrontare.

Se non sai che tipo hai sulla tua piscina, usa un contagocce per versare acido muriatico sui depositi. Il carbonato di calcio schiumerà in reazione agli acidi. Il silicato di calcio, essendo una sostanza più solida con una costruzione robusta, rimarrà invariato.

Rimozione del carbonato di calcio

Se la piscina contiene carbonato di calcio, la rimozione è facile, ma richiede tempo.

È possibile utilizzare un oggetto ruvido ma innocuo per piastrelle come una pietra pomice bagnata o una gomma per sfaldare i depositi.

È inoltre possibile ottenere soluzioni di trattamento di decalcificazione del calcio da una società di servizi per piscine o da un negozio di forniture per piscine. Seguire le istruzioni del prodotto per evitare di danneggiare l’acqua della piscina o ferirsi.

Rimozione del silicato di calcio

Il silicato di calcio è incredibilmente difficile da rimuovere da solo. Puoi provare a usare una pietra pomice, ma ci vorrà un sacco di olio di gomito e tempo per completare il processo con successo.

Se si dispone di una piscina in vinile o fibra di vetro, questo non funzionerà affatto. Anche alcuni trattamenti di decalcificazione possono richiedere mesi per abbattere il silicato di calcio duraturo.

Probabilmente dovrai assumere professionisti della manutenzione della piscina per rimuovere l’accumulo di calce se non puoi farlo da solo. Possono anche regolare la qualità dell’acqua della piscina, compresi i livelli di pH e calcio, per prevenire l’accumulo futuro.

Rimuovere il calcare con una fiamma ossidrica e una lucidatrice

Se hai svuotato la tua piscina per pulirla e noti tracce di calce, ci sono due metodi che possono sbarazzarsi di questi detriti. Questi metodi sono efficaci ma possono richiedere molto tempo a seconda delle dimensioni della piscina.

Per rimuovere la calce che si trova nelle pareti della vostra piscina, basta usare una fiamma ossidrica per rendere il tartaro meno robusto e poi strofinare con una spazzola metallica. Con l’effetto del calore, il tartaro sarà facilmente rimosso.

Se si dispone di calcare sul fondo della piscina, è sufficiente pulire accuratamente la piscina con un aspirapolvere, quindi carteggiare con una levigatrice e lucidatrice.

Una volta terminata la decalcificazione e la lucidatura, sciacquare la piscina con un karcher per rimuovere i detriti. Quindi evacuare la piscina, lasciarla asciugare e riempirla di nuovo se si desidera riutilizzarla.

Se non si desidera riempirlo immediatamente, scegliere un telone o una copertura protettiva. La tua piscina rimarrà quindi intatta e pronta per essere riempita in qualsiasi momento tu desideri.

Buono a sapersi

Lo svantaggio del cloro è che non fa alcuna differenza tra le impurità organiche e il corpo umano. Le conseguenze dopo una lunga permanenza in acqua sono gli occhi rossi, causati dal cloro. Questo è il motivo per cui la maggior parte delle persone indossano occhiali da nuoto.

Ecco un video che riassume tutto quello che abbiamo detto:

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.