The Ultimate Guide to SEO for E-commerce Websites

Se stai vendendo prodotti e vuoi raggiungere il pubblico più ampio possibile, avere un sito web di e-commerce ben ottimizzato è un must assoluto.

Perché? Bene, ci sono diversi vantaggi.

Un grande sito di e-commerce ti aiuta a capire le basi sui tuoi clienti, ad esempio, i dati demografici come le loro posizioni, i gruppi di età e come ti hanno trovato.

Utilizzando il monitoraggio, è quindi possibile utilizzare le informazioni del visitatore per l’analisi del comportamento per conoscerli ancora meglio.

Un sito di e-commerce fa più di questo, però. Può anche aiutare a capire dove le cose stanno andando male. Ad esempio, quali fonti di traffico non funzionano, quali offerte non attraggono e problemi di abbandono del carrello e le loro potenziali cause.

Naturalmente, la ragione più ovvia che si vorrebbe avere il vostro sito completamente ottimizzato: la crescita di e-commerce in tutto il mondo. Anno dopo anno, e-commerce continua a crescere, e questo modello sembra che continuerà.

Se sei già online, è fantastico. Tuttavia, si rischia di rimanere invisibile a nuove prospettive e nuovi contatti se non si prendono misure proattive per aumentare la visibilità.

Come si fa? È abbastanza semplice: con SEO per l’e-commerce.

Che cosa è SEO per l’E-Commerce?

SEO per l’e-commerce è una strategia che aiuta i rivenditori web rango più alto nei risultati dei motori di ricerca. Un sito Web ben progettato e ottimizzato con contenuti di alta qualità si posizionerà meglio nei motori di ricerca come Google, aumentando la visibilità del tuo negozio e il traffico di guida.

In altre parole, SEO per l’e-commerce si concentra sull’ottimizzazione del tuo sito, il che rende più facile ottenere lead e conversioni.

Tuttavia, a differenza del SEO per i siti Web incentrati sui contenuti, il SEO per l’e-commerce non è solo l’aggiunta di parole chiave, la scrittura di post sul blog e l’acquisizione di link. Devi capire come funzionano i motori di ricerca e cosa premiano.

Ciò significa avere una conoscenza pratica del SEO per l’e-commerce, considerando le linee guida di Google, analizzando l’intento dell’acquirente e implementandolo strategicamente.

E-Commerce SEO Best Practice

E-commerce per SEO è un campo complesso, e con milioni di siti di vendita al dettaglio online in esistenza, non è sempre facile per rendere il vostro sito spiccano.

Mentre potrebbe sembrare una sfida enorme per costruire il tuo posizionamento SEO, si può fare un inizio positivo applicando alcune best practice. Nel tempo, questo aumenta le possibilità di visibilità e di ottenere più lead e clienti organici.

Per i non familiari, come sono le migliori pratiche per SEO per l’e-commerce? Bene, potresti iniziare affrontando i fondamentali come:

  • navigazione
  • collegamenti interni
  • evitare il disordine
  • creare contenuti unici
  • incluso il testo alt per le immagini

Tuttavia, c’è molto di più che puoi fare. Di seguito, esplora la nostra lista di SEO per le migliori pratiche di e-commerce che puoi implementare oggi.

Esegui la ricerca di parole chiave nel modo giusto

Ci sono molti modi diversi per ottimizzare il tuo sito di e-commerce e non tutti gli approcci sono adatti per ogni sito o prodotto. Tuttavia, alcune linee guida si applicano a ogni rivenditore online, e uno di loro sta eseguendo correttamente la ricerca di parole chiave.

Sì, vuoi le parole chiave più rilevanti e popolari nel tuo settore, ma devi anche capire l’intento dell’acquirente.

Parola chiave intent è l’intenzione dietro una query di ricerca. Puoi identificarlo guardando le frasi e i termini specifici che le persone usano quando cercano un oggetto online.

Ci sono due tipi principali di parola chiave intent che vedi più spesso.

Intento informativo della parola chiave

L’intento informativo della parola chiave viene utilizzato in SEO per descrivere il tipo di informazioni che il ricercatore sta cercando.

Questi tipi di ricerche di solito consistono in:

  • How tos: Si tratta di ricerche che contengono domande come ” come faccio?”
  • Acquisto diretto: questi comportano ricerche con parole chiave come ” acquista questo.”
  • Query fattuali: queste usano parole come” fatto “e” informazioni ” quando un ricercatore desidera maggiori dettagli su un argomento.

Parola chiave commerciale Intent

Parola chiave commerciale intent è quando le persone sono alla ricerca di informazioni per aiutarli a fare un acquisto. Ciò significa che vogliono trovare ciò di cui hanno bisogno e comprarlo il più velocemente possibile.

I consumatori in genere utilizzano gli intenti delle parole chiave commerciali quando sanno cosa vogliono ma non sanno ancora dove trovarlo. Lo vedi quando stai digitando termini specifici in Google come” acquista fotocamera digitale “o” trova nuove offerte per laptop.”

Gli utenti di parole chiave commerciali in genere hanno più intenzione di acquistare e sono meno propensi a cercare informazioni sul prodotto o servizio piuttosto che cercare dove trovarlo.

Determinare l’intento della parola chiave

Decidere l’intento della parola chiave dei consumatori sembra impegnativo, ma puoi semplificarlo. Ad esempio, AgencyAnalytics lo suddivide in fasi.

  1. Analisi delle SERP: Prestare particolare attenzione agli annunci a pagamento, risultati knowledge graph e elenchi organici.
  2. Guarda Google ads per intenti commerciali: vedere i prezzi delle offerte per le parole chiave dà un’idea di quanto siano competitive le parole chiave.
  3. Rivedi le tue analisi: cerca contenuti con frequenze di rimbalzo elevate in quanto potrebbe significare che non corrispondono all’intento del ricercatore.

Puoi anche utilizzare strumenti per parole chiave come keyword planner di Google. Altri si può provare includono:

Ubersuggest

Ubersuggest è uno strumento online gratuito che può trovare la coda lunga e parole correlate a qualsiasi argomento o parola chiave, oppure si può optare per la versione a pagamento.

Questo strumento è ottimo per scrittori di contenuti, blogger, copywriter e marketer che vogliono generare nuove idee di contenuti o scoprire quali utenti stanno cercando su un determinato argomento.

Le caratteristiche includono:

  • backlink data
  • rank tracking
  • site audit reports

Backlink Data

Per vedere quali backlink stai ricevendo da altri siti, vai all’analizzatore backlink in SEO Explorer. Questo può aiutarti a vedere chi è già un fan e quali siti correlati puoi scegliere come target per ulteriori linkbuilding.

Backlink analyzer example

Rank Tracking

Guarda come si classifica in SERP organici per le parole chiave di destinazione con Ubersuggest rank tracking. In questo modo, puoi vedere come sei migliorato nel tempo. Questo è sotto Cruscotto sul lato sinistro.

SEO for ecommerce tracked keywords example

Site Audit

Esegui un site audit per tenere traccia dei problemi da risolvere sul tuo sito che potrebbero influire sull’esperienza utente e sul traffico organico. Pensa all’audit come a un punto di partenza, quindi rivedilo regolarmente per assicurarti di risolvere altri problemi. Questo è sotto la sezione SEO Analyzer. Una volta che l’audit è stato eseguito, ti dirà i tuoi problemi SEO migliori e come risolverli.

SEO per l'e-commerce: esempio di problemi SEO di audit del sito in ubersuggest

Ha anche un’estensione Chrome gratuita per fare ricerche di parole chiave mentre stai conducendo ricerche su Google o YouTube.

Rispondi al pubblico

Rispondi al pubblico è un ottimo strumento. Esso consente di scoprire ciò che le persone di tutto il mondo sono curiosi di sapere e di passare attraverso.

Risposta anche il pubblico è intuitivo. Basta inserire la parola chiave sulla home page per capire esattamente ciò che la gente sta chiedendo. Può anche aiutare a trovare quali argomenti sono più popolari in un dato momento, che potrebbe essere utile come un altro strumento per la ricerca di parole chiave. Tuttavia, se si desidera ulteriori indicazioni, c’è una serie di tutorial disponibili.

È gratuito, ma puoi eseguire l’aggiornamento a pro per ulteriori funzionalità. L’esempio seguente utilizza ” multivitaminici.”

Guida al SEO per l'E-commerce-Esegui la ricerca di parole chiave nel modo giusto (rispondi alla ricerca di immagini pubbliche)

I risultati danno un quadro dettagliato del tipo di domande che le persone stanno chiedendo e dare una migliore idea di intenti.

Ottimizza le pagine dei prodotti per migliorare il posizionamento

Se vuoi attirare e acquisire nuovi clienti, guarda la tua ottimizzazione utente on-page. È importante perché ottiene il tuo sito un rango più alto, il che significa flussi freschi di traffico organico e più conversioni.

Non tutte le aree del tuo sito di e-commerce devono essere ottimizzate, quindi in questa sezione concentriamoci su quelle che contano di più per i rivenditori online: descrizioni dei prodotti, immagini e recensioni.

Ottimizza le descrizioni dei tuoi prodotti

Una pagina del prodotto è interessante perché ha molte caratteristiche diverse che richiedono attenzione. Vuoi anche alcune cose per distinguersi dalla pagina per ottenere il coinvolgimento dei visitatori e farli fare clic.

Per iniziare a ottimizzare le pagine dei prodotti di e-commerce, è necessario tenere a mente tre aspetti chiave:

  1. Quali sono le cose più importanti sulla pagina?
  2. Come si può massimizzare la visibilità e l’impatto con questi elementi?
  3. Come è possibile utilizzare queste informazioni per migliorare l’efficacia della descrizione del prodotto?

Ora, inizia a guardare cosa puoi fare per massimizzare l’impatto delle descrizioni dei tuoi prodotti. Questo potrebbe essere cose come.

  • l’aggiunta di più, di alta qualità, immagini uniche
  • tra cui parole chiave
  • tra cui dettagliate, parola chiave ricco di descrizioni
  • aggiunta di inviti all’azione)
  • tra cui testimonianze

Ottimizzare le Vostre Immagini

A volte trascurato di SEO per e-commerce, immagini. Le foto sono un ottimo modo per comunicare un messaggio e attirare un pubblico. Tuttavia, possono anche distrarre le persone dal messaggio che stai cercando di trasmettere, quindi fai attenzione a non usare troppe immagini e affollare le tue descrizioni.

Sebbene le immagini di qualità siano vitali per mostrare al meglio i tuoi prodotti, c’è di più. Ottimizzare le immagini per SEO vi darà più alto posizionamento nei motori di ricerca e più traffico da potenziali clienti e può guadagnare traffico dai canali di social media.

Ecco alcuni suggerimenti per ottimizzare le tue immagini:

  • Scegli immagini adatte per la tua piattaforma. Il tuo host di solito specifica le dimensioni ottimali dell’immagine e altre linee guida sull’immagine.
  • Fornire didascalie con tag alt per le immagini.
  • Usa le parole chiave giuste nei nomi dei file.

Feature Reviews

Le recensioni forniscono un frammento di informazioni che aiuta gli acquirenti a valutare se andare con un particolare prodotto o negozio.

Le recensioni sono vitali per il successo nell’e-commerce poiché così tante persone si affidano a loro. Inoltre, ti aiutano a creare fiducia con i tuoi potenziali clienti e migliorare i tassi di conversione.

Puoi incoraggiare i clienti a lasciare recensioni inviando messaggi automatici ogni volta che acquistano. Puoi anche impostare campagne e-mail per inviare promemoria o offerte una volta che hanno lasciato una recensione sul tuo sito.

Prima di passare, ecco altri suggerimenti per l’ottimizzazione:

  • Utilizzare i tag canonici per collegare pagine di prodotto duplicate e prodotti di gruppo simili.
  • Crea una pagina ben scritta che includa le informazioni necessarie sul prodotto, un’immagine del prodotto e un video di esso in azione.
  • Includere almeno un CTA nella pagina del prodotto. Ad esempio,” Aggiungi al carrello “o” Verifica disponibilità.”
  • Assicurati di includere i dettagli e le politiche di spedizione in anticipo in modo che i clienti sappiano cosa stanno pagando fin dall’inizio.

Assicurati che il tuo sito sia User Friendly

UX sta per user experience. È possibile migliorare UX da un buon design, rendendo l’estetica più visivamente accattivante.

Tuttavia, non si tratta solo di rendere un sito web bello; si tratta di farlo funzionare bene. UX include tutto, dalla navigazione, facilità d’uso, e la “sensazione” complessiva del sito web.

UX è anche di fare in modo che le persone possono trovare quello che stanno cercando, tenendoli impegnati durante la navigazione, e dando ai visitatori la migliore esperienza possibile.

Potresti non pensare che l’UX influenzi il SEO, ma l’interazione tra i due è iniziata alcuni anni fa, e l’UX è anche imperativo per la rilevabilità.

Inoltre, le recenti modifiche significano che UX sarà presto un fattore di classifica di Google. Secondo Search Engine Land, ciò significa che se Google pensa che il tuo sito web offra ai visitatori una brutta esperienza, potrebbe essere inferiore. Google misura la nuova classifica con “Core Web Vitals” e ha esposto le sue linee guida online.

Molte cose possono influenzare UX, ma alcuni fattori chiave sono evidenti:

  • Gli annunci non dovrebbero interferire con la visualizzazione dei contenuti da parte dell’utente.
  • Il tuo sito dovrebbe caricare rapidamente ed essere mobile-friendly.
  • Qualsiasi sito web dovrebbe essere privo di ingombri e facile da navigare.
  • Dovresti includere CTA, in modo che i clienti sappiano cosa fare dopo.

Infine, utilizzare uno stile coerente in tutto e renderlo accessibile.

Non dimenticare parole chiave Long-Tail

Di solito vedi parole chiave long-tail sul lato destro di una pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP).

Una parola chiave long-tail è un termine che in genere ha un basso volume di ricerca, ma soddisfa ancora i criteri di pertinenza per il vostro business. Tendono anche a convertire bene perché sono una corrispondenza migliore per ciò che il ricercatore sta cercando, e in genere danno più traffico.

Per questi motivi, non dovresti aver paura di classificare le parole chiave a coda lunga perché sono una preziosa fonte di traffico.

Parole chiave Long-tail sono grandi per:

  • nicchie competitive
  • aumento dei tassi di conversione
  • ranking nuovi siti più facilmente

È possibile trovare parole chiave a coda lunga utilizzando Google “People also ask” o utilizzare uno strumento di parole chiave gratuito come Ubersuggest. Ci sono un sacco di altri strumenti disponibili troppo.

Il seguente esempio utilizza Wordtracker, dove la ricerca di” dumbells ” ha consegnato questo:

E-Commerce SEO Best Practice - Usa parole chiave a coda lunga

Come puoi vedere, ti danno un’idea precisa di ciò che il tuo cliente sta cercando e delle loro intenzioni.

Usa una semplice struttura URL

Ci sono guide più dettagliate sulle strutture URL, ma questa sezione ti fornisce le basi.

Una semplice struttura URL non solo migliora l’esperienza dell’utente, ma migliora anche i tuoi sforzi di e-commerce SEO in una certa misura.

Inoltre, quando il tuo sito di e-commerce ha una struttura URL semplice, è più facile condividere prodotti sui social media e altri siti Web e può migliorare il SEO per l’e-commerce in quanto fornisce dati più rilevanti per i motori di ricerca.

Per ottenere i migliori risultati, gli URL dovrebbero essere il più leggibile e comprensibile possibile.

Ad esempio, ecco un esempio di cosa NON fare: https://www.example.com/article-about-hiking/

Sarebbe molto meglio usare questa struttura URL: https://www.example.com/hiking-articles

Google ha anche alcuni consigli su come migliorare la struttura degli URL.

Inoltre, è possibile:

Usa Parole chiave

I motori di ricerca scansionano l’URL e utilizzano le parole chiave nell’URL per determinare dove quella pagina deve classificarsi nelle SERP. Le parole chiave nell’URL sono chiamate “metatag” e aiutano a dire ai motori di ricerca qual è il contenuto o l’argomento di quella pagina.

Ecco perché devi passare un po ‘ di tempo a pensare alle tue parole chiave prima di decidere su una struttura URL.

Quando le persone cercano la tua attività online, spesso digitano le parole precise che stanno cercando. Ad esempio, una persona può digitare “negozio di scarpe online” in un motore di ricerca.

Pertanto, quando qualcuno digita “negozio di scarpe online”, è fondamentale che quelle parole siano da qualche parte nella struttura dell’URL.

Usa pangrattato

I pangrattato sono uno strumento di navigazione. Consentono ai visitatori del sito Web di ripercorrere i passaggi precedenti e tornare al punto di partenza. I pangrattato non sono solo una tecnica di usabilità, ma forniscono anche ulteriori vantaggi SEO.

Ad esempio, se visiti un post sul blog dalla tua home page principale, il breadcrumb per quel post sarebbe “Home > Blog > Questo post.”

Trovi le briciole di pane in molti strumenti di progettazione Web e puoi aggiungerle usando i tag di markup o tramite JavaScript.

Evita le parole di stop

Le parole di stop comuni sono “the”, “and”, “of” e “a”.

Le parole di stop possono ridurre la leggibilità dei tuoi contenuti e possono abbassare il tuo posizionamento SEO.

Inoltre, le parole di arresto hanno meno probabilità di tenere l’interesse di un lettore. Rimuovendo queste parole dal tuo sito web, puoi utilizzare quegli spazi per una copia più creativa e pertinente.

Utilizza i markup dello schema per aiutare Google e gli utenti a comprendere i contenuti

I markup dello schema sono tag HTML che forniscono ulteriori informazioni sul contenuto delle pagine web. Utilizzando questi markup, può migliorare il tuo SEO per gli sforzi di e-commerce.

Quando si utilizza il markup dello schema, produce rich snippet. Questi sono un modo per i motori di ricerca per mostrare ulteriori informazioni su elementi specifici nei risultati di ricerca.

Aiutano anche le persone a trovare ciò che stanno cercando più velocemente e più facilmente mostrando diversi tipi di informazioni.

Ci sono molti diversi tipi di rich snippet, come:

  • la marcatura dei prodotti frammenti
  • frammenti musicali
  • rassegna frammenti di
E-Commerce SEO Best Practices - Uso di uno Schema Marcature

tipi di e-commerce schema sono:

  • Prodotto schema: Questa è un’estensione per prodotti, servizi e organizzazioni. Consente di scoprire nuovi prodotti e servizi nelle query di ricerca Web fornendo informazioni dettagliate sui prodotti come immagini, prezzo e disponibilità. Schema prodotto consente anche la visualizzazione di annunci di prodotto sulle SERP.
  • Schema di revisione: consente le recensioni online. I filtri autore e titolo consentono di trovare persone specifiche che hanno scritto recensioni sul tuo sito web o post sul blog e per i ricercatori di trovare recensioni di prodotti.
  • Schema di disponibilità del prodotto: Lo schema di disponibilità del prodotto è un elenco di prodotti disponibili per l’acquisto. Può essere una singola pagina o può essere all’interno di un negozio online. Tali elenchi in genere dettagliano il nome del prodotto, la descrizione, il prezzo, le immagini e le varianti.
  • Schema video: Schema video è un tipo di metadati utilizzati per descrivere il contenuto e il formato. Ad esempio, lo schema video può includere la lingua audio, la risoluzione video o la classificazione per età del video.
  • Schema di prezzo: lo schema di prezzo è una tecnica per il prezzo di prodotti o una fascia di prezzo.

Evita pagine e contenuti duplicati

Hai mai visitato un sito web e hai la sensazione di aver letto tutto da qualche parte prima? Questo è fin troppo comune con le descrizioni di produzione e le descrizioni delle categorie quando i rivenditori online utilizzano cataloghi e immagini di prodotti duplicati.

È comprensibile il motivo per cui i venditori di e-commerce ripubblicano le stesse descrizioni. Di solito, è semplicemente perché non hanno le risorse per produrre contenuti freschi se stessi.

Tuttavia, anche se non hai il tempo di riscrivere tutto, puoi comunque ridurre significativamente la quantità di duplicazione sul tuo sito nelle descrizioni dei prodotti e in altre aree.

Ad esempio,

  • utilizzando un CMS con reindirizzamenti 301 a livello di sito o aggiungendo tag canonici su ogni pagina che si sa potrebbe avere duplicati (pagine con titoli simili, pagine che condividono un URL identico, ecc.)
  • aggiunta di un suffisso all’URL
  • utilizzo di diverse immagini di prodotto
  • aggiunta di parole chiave univoche su altre pagine

Non lasciare che la velocità della pagina uccida il tuo posizionamento

Velocità della pagina del sito Web il tempo di caricamento è la misura del tempo necessario per un utente Internet per aprire una pagina web. Puoi misurarlo sommando il tempo per scaricare tutte le risorse non nascoste, come immagini, script e fogli di stile.

La velocità della pagina è un fattore di classifica e sondaggio dopo sondaggio mostra che i consumatori non sono disposti ad aspettare mentre un sito viene caricato.

Gli utenti Web dicono che la loro velocità ideale del sito è di soli due secondi, ma più veloce è, meglio è. Se non sei sicuro delle tue velocità attuali, puoi testarlo su Cloudflare o provare lo strumento di Google.

Cosa dovresti fare se il tuo sito è troppo lento? In primo luogo, è necessario trovare la ragione. Potrebbe essere:

  • Il tuo sito ha semplicemente troppi contenuti da gestire per il tuo server.
  • Troppi script rallentano i tempi di caricamento.
  • Le immagini richiedono una quantità eccessiva di tempo per essere caricate.
  • C’è un problema con il tuo host web.

Mentre non tutti i proprietari di siti di e-commerce in grado di garantire un perfetto 100 per cento su Google PageSpeed Insights, si può provare e fissare i tempi di caricamento da:

  • avere un minor numero di immagini sulle pagine
  • la compressione dei file
  • utilizzando un minor numero di widget social media
  • ottimizzazione delle tue immagini
  • evitare il disordine e l’utilizzo di un sacco di spazio bianco
  • limitazione e reindirizza le richieste HTTP
  • fissaggio il tempo di risposta del server

Inoltre, si potrebbe desiderare di pensare di cambiare host web o aggiornare il vostro pacchetto di hosting per soddisfare le vostre esigenze meglio.

Il contenuto è importante per l’e-Commerce

L’e-commerce non riguarda solo immagini e parole chiave. Il contenuto scritto dovrebbe anche essere parte del tuo SEO per la strategia di e-commerce.

La pubblicazione di contenuti regolari non solo attrae il traffico organico. Può guadagnare la fiducia dei vostri clienti, aumentare il tuo sito web classifica, e solidificare la vostra reputazione come un esperto nella tua nicchia troppo.

Ci sono molti tipi di contenuti su cui puoi concentrarti:

  • condivisione come-a pezzi e rispondendo a domande frequenti (Faq
  • lanci di nuovi prodotti e nulla degno di nota
  • un glossario pagina
  • tra user-generated content (UGC)
  • testimonianze e lancia
  • video e dimostrazioni di Q e, Come
  • webinar

Per ulteriori idee, fare un passo ulteriore e conoscere il vostro pubblico e capire le loro preoccupazioni e problemi. Ciò consente di scrivere contenuti che affrontano le loro preoccupazioni quotidiane e offrire prodotti che risolvono questi.

Ora hai alcune idee per i contenuti. Tuttavia, il contenuto non vale la pena senza una strategia dietro di esso. Scomponiamolo:

  1. Venite a conoscere meglio i vostri clienti con il compratore personas.
  2. Comprendere il loro contenuto preferito. Se stai monitorando i tuoi dati di contenuto, dovresti vedere quali tipi di contenuto ottengono il maggior numero di visualizzazioni. Inoltre, puoi chiedere a clienti e potenziali clienti tramite sondaggi o gruppi.
  3. Stabilire un calendario dei contenuti e creare il contenuto.
  4. Pubblicare il contenuto appropriato per le varie fasi del ciclo di acquisto.
  5. Usa test A/B in aree chiave come i titoli.
  6. Misurare i risultati e modificare.

Link Building per l’E-Commerce

Link building è un fattore di classifica per SEO. I collegamenti di qualità dicono a Google che il tuo sito ha credibilità. A ritroso influenzano anche il modo in cui il tuo sito web si classifica per le parole chiave.

Suona alla grande, vero? Ma come si fa a creare questi backlinks importanti?

Alcuni modi per farlo sono:

  • creazione di interni a ritroso
  • scrivere guest post
  • utilizzando i social media ads
  • condivisione di contenuti sui social media
  • l’emissione di comunicati stampa
  • scrivere commenti sul blog e la condivisione sul forum (se consentito)
  • la creazione di infografiche e a condividerli online
  • il rilascio di documenti e studi di caso

Questi sono tutti modi legittimi per costruire collegamenti di qualità. Anche se possono richiedere tempo, non si dovrebbe prendere scorciatoie con l’acquisto di link. Alcuni link a pagamento violano le linee guida di Google e, se acquisti link economici, la qualità è solitamente discutibile. Collegamenti di scarsa qualità portano a classifiche SERP inferiori e traffico ridotto, nonché un potenziale impatto negativo sulla reputazione del tuo sito.

Aggiungi una Sitemap

Una sitemap è una rappresentazione visiva del tuo sito web o prodotto digitale. Esso fornisce ai visitatori una vista a volo d’uccello del sito web ed esplora diverse pagine.

La tua sitemap dovrebbe dettagliare tutte le pagine del tuo sito, dalle pagine delle categorie alle pagine dei prodotti. Dovrebbe anche includere tutte le sottocategorie, i prodotti e altri contenuti all’interno di tali sezioni.

Puoi sviluppare una sitemap manualmente o utilizzare uno strumento automatico come gli strumenti per i webmaster di Google per generarne uno. Le sitemap utilizzano sia XML che HTML, sebbene le sitemap HTML siano più utili per i visitatori.

Altri strumenti per la creazione di una sitemap sono:

Lucid Sitemap Generator

Il Lucid grafico sitemap generator è uno strumento user-friendly che rende la creazione di una sitemap per il tuo sito web facile. Ha molte caratteristiche, come l’aggiunta di categorie e sottocategorie.

Powermapper

Powermapper è uno strumento facile da usare per la creazione e l’aggiornamento delle sitemap e consente di generare i checkout con un solo clic.

È uno strumento basato sul Web senza competenze di codifica richieste. Tuttavia, c’è una tassa.

Rendi facile la condivisione sociale

Matt Cutts di Google ha detto una volta che la condivisione sociale non influisce sul SEO, ma molti non sarebbero d’accordo.

Mentre la condivisione sui social media potrebbe non influire direttamente sul tuo SEO, la condivisione dei tuoi contenuti sui social media aumenta l’esposizione del marchio e rende le persone più familiari con la tua attività.

Inoltre, più si parla di voi ottenere sui social media, la maggiore influenza che questa può avere sul vostro SEO:

  • guida il traffico organico e per aumentare la visibilità
  • migliorare la SEO
  • espandere il vostro contenuto raggiungere e migliorare il riconoscimento del marchio
  • aumentare i backlinks

Se vuoi un modo semplice per aumentare le condivisioni sui social media, prendere in considerazione ottenere uno strumento come Buffer o Hootsuite per pubblicare automaticamente i contenuti dal tuo sito su tutti i tuoi account di social media a intervalli pianificati.

Come faccio a trovare le parole chiave giuste per il mio negozio di e-commerce?

Esistono diverse risorse gratuite che puoi utilizzare per trovare idee per parole chiave, come Google AdWords, Ubersuggest e lo strumento per parole chiave di Google. Si dovrebbe anche guardare a ciò che i vostri concorrenti stanno usando per trovare le migliori parole chiave per il loro pubblico.

Infine, evita di utilizzare parole chiave ampie che generano molti clic ma non forniscono molto valore di conversione. Usa parole chiave a coda lunga dove puoi.

Quanto costa il SEO per l’e-commerce?

Il costo del SEO dipende da molti fattori, tra cui il numero di parole chiave mirate, panorama competitivo, e quanto sforzo è necessario ottimizzare ogni pagina per la classifica.

Non è facile mettere un cartellino del prezzo su SEO perché dipende da quante risorse si alloca e cosa si vuole ottenere. Per aiutarti a budget, Search Engine Journal fornisce un calcolatore di budget SEO.

Che cosa è SEO per l’e-Commerce?

SEO per l’e-commerce è il processo di ottimizzazione di un sito web in modo che possa classificare più altamente nei motori di ricerca. Diversi fattori influenzano quanto bene un sito web si colloca sulle SERP, come la qualità e la pertinenza del contenuto, l’uso di parole chiave appropriate per ottimizzare il sito e la velocità di caricamento del sito.

Come è SEO per l’E-Commerce diverso?

Quando si tratta di SEO per l’e-commerce, ci sono diverse aree su cui devi concentrarti, come l’ottimizzazione:

  • pagine di prodotto e descrizioni
  • la diversificazione del prodotto contenuto e informazioni
  • immagini sul tuo sito web
  • homepage

SEO per E-Commerce Conclusione

SEO per e-commerce aiuta ad aumentare la visibilità del sito, porta nuova query e clienti, e aiuta a costruire il tuo pubblico fedele.

Può sembrare che ci sia molto a cui pensare. Tuttavia, concentrandosi sulle principali best practice SEO e ottimizzando le aree critiche del tuo sito web, non deve essere complicato come sembra.

La cosa più importante da ricordare è SEO per l’e-commerce non accade durante la notte. Invece, è una strategia in corso che richiede l’aggiornamento come si va per ottenere i risultati ottimali.

Qual è la tua esperienza di SEO per l’e-commerce? Dicci di seguito.

Aumenta il tuo traffico

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.