Se non sono stati rimborsare il mutuo o prestito garantito, si potrebbe essere a rischio di perdere la vostra casa. Il tuo creditore ipotecario potrebbe intraprendere un’azione giudiziaria per riappropriarsi della tua casa se sei indietro sui tuoi pagamenti.

Cosa si può fare ora

Si dovrebbe prendere in considerazione ottenere consulenza finanziaria indipendente prima di prendere qualsiasi decisione circa il vostro mutuo.

Se il creditore ha avviato un’azione legale per rientrare in possesso della vostra casa, si dovrebbe ottenere aiuto da un ufficio di consulenza cittadini. Si potrebbe essere in grado di venire a un accordo con il creditore e ottenere l’azione legale sospesa.

Anche se il creditore ha un ordine del tribunale di sfrattarti, potrebbe non essere troppo tardi per trovare un modo per rimanere a casa tua.

Se non sei stato minacciato di azioni legali ma hai difficoltà a pagare il mutuo, sono disponibili opzioni. Per saperne di più su cosa fare se non è possibile pagare il mutuo.

Rispondi alle lettere del tuo prestatore

Se hai già ricevuto una lettera dal tuo prestatore e non hai risposto, probabilmente riceverai una seconda lettera. La seconda lettera potrebbe darti una scadenza per rispondere o effettuare un pagamento.

E ‘ importante contattare il creditore e spiegare la vostra situazione. Possono consigliarti su cosa fare dopo.

Scopri come contattare il creditore per affrontare il tuo debito ipotecario.

Se il tuo accordo esistente per pagare gli arretrati è ripartito

Se hai già fatto un accordo con il tuo creditore per rimborsare gli arretrati e questo è ripartito, potresti essere di fronte a un’azione legale per rientrare in possesso della tua casa.

Il tuo creditore può ancora impostare un altro accordo per evitare di sfrattarti.

Se non riesci a fermare il caso in tribunale, questo non significa sempre che perderai la tua casa. Ci sono passi che il creditore deve seguire, a cominciare da avvisi che devono inviare per avvertirvi che le procedure di recupero stanno iniziando.

Notifiche dal vostro prestatore di ipoteca

Se hai ricevuto la lettera dal vostro prestatore e non hai contattato loro, possono:

  • inviare un documento che ti chiede di pagare gli arretrati – questo è chiamato un avviso di default
  • inviato un documento che conclude il mutuo accordo e chiede di rimborsare tutti i finanziamenti in essere – questo è chiamato una chiamata di preavviso.

Scopri di più sugli avvisi del tuo prestatore sul sito web di Shelter Scotland.

Cosa deve fare il tuo creditore prima che possano portarti in tribunale

Il tuo creditore può portarti in tribunale solo se completa determinati passaggi, chiamati requisiti di pre-azione.

Il creditore deve:

  • dare chiare informazioni circa i termini del contratto e l’importo dovuto,
  • offerta modi alternativi di pagamento per evitare di riappropriarsi vostra casa
  • non prendere in tribunale se si sta prendendo le misure ragionevoli per attaccare al vostro contratto di prestito
  • dare informazioni su come ottenere consulenza debito e suggeriamo di contattare il consiglio locale per ottenere consigli su cosa accadrà se hai bisogno di essere ri-ospitato.

Il tuo creditore deve dire al tuo consiglio locale

Se il tuo creditore ti serve con un avviso per rientrare in possesso della tua casa, devono far sapere al consiglio locale che stanno prendendo questa azione e che potresti finire senza casa. Lo faranno inviando al consiglio locale un avviso di sezione 11.

Il consiglio locale si metterà quindi in contatto con te per offrire supporto e consigli sull’alloggio. Si potrebbe anche entrare in contatto con il vostro creditore se si desidera che il consiglio locale per cercare di elaborare una soluzione.

Se l’azione legale sta procedendo e non hai sentito dal tuo consiglio locale, dovresti metterti in contatto con il dipartimento degli alloggi del consiglio. Puoi trovare i dettagli di contatto per il tuo consiglio locale su mygov.Scot.

Andare in tribunale

Il tuo caso andrà in tribunale a meno che tu non abbia optato per il recupero volontario. Questo è quando si lascia la proprietà e la mano indietro le chiavi al vostro creditore – dovrebbe essere sempre l’ultima risorsa.

Se il tuo creditore ti sta portando in tribunale per riappropriarti della tua casa, otterrai:

  • un avviso dal vostro creditore – dando loro il diritto di vendere la vostra proprietà
  • un atto iniziale – che ti dice che il creditore ha presentato una domanda al tribunale

Anche in questa fase, non è troppo tardi per negoziare un accordo di rimborso con il vostro creditore. Se è possibile, si dovrebbe continuare a pagare i vostri arretrati, come questo sarà preso in considerazione se si deve andare in tribunale.

Sarà il tribunale a decidere se si dovrebbe essere autorizzati a rimanere nella proprietà o meno.

Chi può andare in tribunale

Puoi andare in tribunale se sei un residente autorizzato. Questo significa che sei:

  • il proprietario della proprietà – la persona nominata sui titoli di proprietà. Questa persona potrebbe non essere la persona con il mutuo
  • il coniuge o il partner civile – di una persona con il mutuo o il proprietario
  • un partner convivente di persona con il mutuo o il proprietario, ma solo se la persona con il mutuo o il proprietario vive ancora con te e con la struttura è l’unica o la principale home
  • un ex partner convivente che vivono ancora nella proprietà – se il proprietario o la persona con il mutuo si è spostato fuori e si dispone di un bambino sotto i 16 anni insieme, che ancora vive nella proprietà.

Hai bisogno di un avvocato

In udienza, puoi rappresentare te stesso, ottenere supporto da un rappresentante laico o essere rappresentato da un avvocato.

E ‘ particolarmente importante avere rappresentanza legale se non siete d’accordo con il creditore circa la quantità di arretrati che sostiene si deve.

Se hai un reddito basso o stai ricevendo benefici, potresti essere eleggibile per un aiuto con le spese legali per un consiglio prima di un’udienza e per la rappresentanza in tribunale se hai un avvocato. Per saperne di più su aiuto con le spese legali.

Un rappresentante laico approvato potrebbe essere in grado di aiutarvi se non si qualificano per il patrocinio a spese dello stato.

Utilizzando un rappresentante laico in tribunale

Se sei la persona con l’ipoteca o un residente autorizzato, puoi nominare un rappresentante laico approvato per rappresentarti in tribunale. Un rappresentante laico è qualcuno che può aiutarti a preparare e condurre il tuo caso.

Se nomini un rappresentante laico approvato invece di un avvocato, non avrai il diritto di richiedere il patrocinio a spese dello stato. Per saperne di più su come utilizzare un rappresentante laico in tribunale.

Cosa può accadere in tribunale

Dovrai parlare in tribunale

A te o al tuo rappresentante legale o laico verrà chiesto di spiegare:

  • perché hai difficoltà con il mutuo, ad esempio, perché hai avuto problemi di salute o sono stati licenziati
  • se hai fatto nulla per giungere a un accordo con il vostro prestatore
  • perchè non hai attaccato a un accordo se hai già fatto una
  • come si spera di pagare il arretrati e ottenere il vostro prestito di nuovo in pista
  • se hai fatto degli sforzi per trovare un altro posto per voi e la vostra famiglia a vivere
  • quanto tempo potrebbe prendere per trovare una sistemazione alternativa.

Se hai bisogno di più tempo per pagare il debito

Se pensi di poter pagare tutti i tuoi arretrati ipotecari in breve tempo, puoi chiedere al tribunale di darti il tempo di farlo. Questo è chiamato chiedendo che il caso sia continuato.

Se il tuo caso viene continuato, verrà impostata una data affinché il tuo caso torni in tribunale. Se hai pagato tutti i tuoi arretrati, non verranno intraprese ulteriori azioni. Ma se non hai rispettato l’accordo, lo sceriffo deciderà se il tuo creditore dovrebbe essere autorizzato a rientrare in possesso della tua casa.

Cosa dirà il creditore

Il tuo creditore avrà una rappresentanza legale. L’avvocato deve informare il tribunale:

  • quanto il vostro arretrati sono
  • quanto tempo siete stati in ritardo
  • la loro visione di come si è venuto per essere in ritardo
  • su qualsiasi sforzo che hanno fatto per contattarti e per giungere a un accordo per pagare il arretrati, tra le prove che il pre-azione i requisiti siano stati rispettati
  • se hai mantenuto gli accordi che hai fatto a pagare il arretrati.

Che il giudice può decidere

Se il creditore ha applicato al tribunale per il diritto di rientrare in possesso la vostra casa e hai oppone l’azione, il giudice può:

  • chiudere il caso questo di solito accade solo se il creditore non è riuscito a seguire le procedure corrette, o non ha caso
  • continua il caso, ad esempio, perchè hai fatto un nuovo accordo per pagare gli arretrati
  • dare il vostro prestatore il diritto di rientrare in possesso la vostra casa – questo è chiamato un possesso ordine. Scopri cosa succede se viene concesso un ordine di recupero.

Chiedere al tribunale di rivedere la sua decisione

Puoi chiedere al tribunale di rivedere la sua decisione se tu o uno dei residenti aventi diritto non sei apparso e non sei stato rappresentato in tribunale quando la decisione è stata presa. Questo è chiamato ricordando il decreto.

Chi paga le spese processuali

Il creditore di solito può passare su tutti i loro costi di recupero a voi. Non hanno bisogno di un ordine del tribunale per farlo.

I costi saranno aggiunti al tuo conto ipotecario per ogni udienza. Tali costi includeranno:

  • spese processuali
  • spese legali
  • spese per testimoni.

Il tribunale potrebbe essere in grado di ordinare che alcuni o tutti i costi non vengono aggiunti, ad esempio se stai ricevendo assistenza legale. Ma i termini del contratto di mutuo potrebbe ancora consentire il vostro creditore per recuperare i loro costi da voi.

La situazione potrebbe essere diversa se stai ricevendo assistenza legale. Il tuo avvocato può dirti di più su questo.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.